Archive For The “Regolamentazione” Category

Regolamentazione – Licensing Microsoft

Licensing Microsoft

Multimedia Hyper-Web, proprietaria del brand MHWeb, fornisce prodotti Microsoft attraverso la licenza SPLA (Services Provider License Agreement): tale licenza consente di distribuire sistemi operativi e, in generale, software Microsoft su server fisici e virtuali utilizzati per erogare servizi web.

I clienti di MHWeb che acquistano server fisici o virtuali con software Microsoft, sottoscrivono automaticamente la licenza EULA (End-User License Agreement) di Microsoft che regolamenta l’utilizzo del software Microsoft da parte dell’utente finale. A titolo di esempio, fanno parte di questo accordo i sistemi operativi Microsoft (Windows Server, Windows Server Datacenter Edition, etc), database Microsoft (MMS SQL Express Edition, Web Edition, Standard Edition, Enterprise Edition, etc.), Terminal Server (MSTS), Office.

Al seguente link Licenza EULA Microsoft, è possibile consultare la licenza.

A seconda del tipo di servizio acquistato (VPS, Server Dedicati Fisici e Cloud Computing Pubblico e Privato) è necessario (o proibito) l’utilizzo di specifiche licenze Microsoft (sia erogate tramite MHWeb in SPLA, che acquistate privatamente dall’utilizzatore del servizio).

Di seguito alcuni esempi di corretto licensing di software Microsoft per tipo di servizio e licenza.

Tipo di Servizio

Server Virtuali (VPS) e Cloud Computing Pubblico

In ambiente virtuale (VPS e Cloud Computing Pubblico) è obbligatorio utilizzare esclusivamente licenze Microsoft erogate tramite MHWeb in SPLA. È, invece, proibito l’utilizzo di licenze Microsoft private, anche se originali, a meno che il Cliente sia in possesso di Software Assurance e License Mobility per tale software.

Server Dedicato Fisico e Cloud Computing Privato

È possibile utilizzare sia prodotti Microsoft erogati da MHWeb in SPLA, sia licenze private. Per l’utilizzo di licenze private è necessario inviare apposita liberatoria ad MHWeb (tale liberatoria deve essere preventivamente richiesta tramite apertura di ticket dal pannello di controllo).

Tipo di Licenza Microsoft

Windows Server

La licenza Windows Server compre una macchina fisica più una macchina virtuale creata sulla stessa macchina fisica (es. hypervisor Hyper-V più una macchina virtuale Windows).
In ambiente di Server Virtuale (VPS), Cloud Computing Pubblico e Server Dedicato Fisico le licenze Windows Server devono essere acquistate in base ai Core fisici (numero core dei processori fisici del server, con minimo di 8 core per processore fisico) o Core Virtuali (in caso di VPS e Cloud Computing Pubblico) del server.
In ambiente di Cloud Computing Privato le licenze Microsoft devono essere acquistate in base ai Core fisici (numero core dei processori fisici del server) del server ed al numero di Server Fisici che compongono il cluster che eroga il servizio di Cloud Computing Privato. Ad esempio, se il cluster è composto da 3 Server Dedicati Fisici (configurati in alta affidabilità) con una singola CPU 8 Core per Server, per coprire una singola VM (macchina virtuale Windows creata sul proprio cluster), sarà necessario acquistare 3 licenze Windows Server da 8 Core.

Windows Server Datacenter Edition

La licenza Windows Server Datacenter Edition compre una macchina fisica (host fisico) più un numero illimitato di macchine virtuali create sulla stessa macchina fisica.
Questo tipo di licenza è acquistabile solo con i servizi Server Dedicato Fisico e Cloud Computing Privato.
In caso di Server Dedicato Fisico le licenze Microsoft devono essere acquistate in base ai Core fisici (numero core dei processori fisici del server, con minimo di 8 core per processore fisico) del server. In caso di Cloud Computing Privato, queste licenze devono essere acquistate in base ai Core fisici (numero di core dei processori fisici del server, con minimo di 8 core per processore fisico) del server e al numero di Server Fisici che compongono il cluster. Ad esempio, se il cluster è composto da 3 Server Dedicati Fisici (configurati in alta affidabilità) con una singola CPU 8 Core per Server, sarà necessario acquistare 3 licenze Windows Server Data Center da 8 Core, così da poter correttamente licenziare tutte le VM (macchine virtuali Windows create sul proprio cluster) presenti.

MS SQL Server

In tutti i casi le licenze MS SQL Server devono essere acquistate in base ai Core fisici (numero di core dei processori fisici del server, con minimo di 4 core per processore fisico) o Core Virtuali (in caso di VPS e Cloud Computing Pubblico) del server. In ambiente di Cloud Computing Privato, le licenze MS SQL devono essere acquistate in base ai core virtuali delle VM (macchine virtuali Windows create sul proprio cluster) su cui viene installato il software.

Licenze MSTS

Ogni server Windows ha diritto a 2 utenti abilitati all’accesso remoto che vengono assegnati da MHWeb al momento dell’attivazione del servizio. NOTA BENE: se si necessita di più di 2 utenti abilitati all’accesso remoto (desktop remoto), è necessario acquistare una licenza MSTS per ogni utente, rinunciando ai 2 utenti iniziali.

Licenze Office

In ogni caso, le licenze Office devono essere acquistate in numero pari al numero di licenze MSTS (utenti abilitati all’accesso in desktop remoto) presenti sul server.

ATTENZIONE

In tutti i casi è vietato installare software Microsoft privo di licenza originale e documentabile.
MHWeb (Multimedia Hyper-Web) si riserva la facoltà di verificare il corretto utilizzo delle licenze per il software Microsoft installato e di rivalersi sul Cliente qualora ne venisse accertato un utilizzo scorretto o improprio.

MHWeb invita tutti i clienti che fanno uso di software Microsoft a prendere visione della Licenza EULA Microsoft.

Regolamentazione – SLA (Service Level Agreement)

SLA (Service Level Agreement)

MHWeb è consapevole dell’importanza della disponibilità dei servizi per i propri clienti; per questo, garantisce la continuità del servizio assicurando massime prestazioni e uptime. MHWeb si impegna a garantire il livello del servizio (SLA – Service Level Agreement) descritto di seguito per area di applicazione.

Qualità della rete

MHWeb utilizza esclusivamente routers Cisco, sia come router di frontiera sia come router BGP. I componenti di rete sono ridondati per garantire la raggiungibilità e per eliminare i punti critici di guasto hardware. La rete di MHWeb è multi-homed, tramite linee multiple e ridondate, in grado di fornire connessioni veloci ed affidabili.

Uptime

Hosting Solutions garantisce che la rete del datacenter sia raggiungibile (uptime) per il 99,9% del tempo contrattualizzato. Il rimanente 0,1% di tempo è impegnato in attività di manutenzione.

Lo SLA per l’uptime indicato, si riferisce al funzionamento di tutta l’infrastruttura di rete, inclusi i router, switch, server e linee, nonchè la raggiungibilità del server del cliente. Si considera downtime il tempo durante il quale un cliente non è in grado di raggiungere il suo server tramite un comando ping o traceroute e lo notifica ad MHWeb tramite il Ticket System. Il tempo di downtime, quindi, è misurato a partire dal momento in cui il cliente apre il ticket, fino al momento in cui il servizio torna nuovamente disponibile.

Lo SLA non include il funzionamento del software installato sui server. Nel caso di interruzioni di applicativi o servizi installati sui server a causa di fattori non imputabili a MHWeb, tra cui script errati o interazioni tra visitatori e parti di siti che si dimostrano dannosi al sistema, MHWeb si impegna a ripristinare in modo pro-attivo i servizi interrotti entro 2 ore dall’interruzione.

In caso di interruzione del servizio per più di 2 ore, il cliente ha diritto al rimborso della quota di canone fisso corrispondente al periodo di interruzione.

Backup dei dati dei servizi di hosting

Per una maggiore affidabilità del servizio offerto, MHWeb esegue il backup periodico dei dati dei servizi di Hosting, in modo automatico, su dispositivi di storage NAS; queste operazioni di backup sono indispensabili per garantire il corretto funzionamento del servizio di hosting e per soddisfare le attività di disaster-recovery. Tale attività di backup non va confusa con il backup dei dati (file, informazioni contenute nei file) che ciascun cliente trasferisce nello spazio reso disponibile col servizio di hosting: la responsabilità dell’integrità di questi dati e del relativo backup (e quindi dei file e delle informazioni ivi contenute) è esclusivamente a carico del cliente.

Backup dei dati VPS e Server Dedicati

I server virtuali e dedicati includono il servizio di Backup Standard, che prevede (previa richiesta di attivazione tramite ticket system) il salvataggio del contenuto di una specifica cartella del disco a scelta del cliente; tale backup è configurato insieme al nostro staff tecnico per la copia giornaliera fino a 25 GB di dati. Coloro che desiderano avere un servizio backup con politiche di salvataggio ad-hoc possono valutare l’acquisto di servizi di backup tra quelli da noi forniti: Smart Storage o Acronis Backup.

Garanzia hardware

MHWeb garantisce il funzionamento di tutti i componenti hardware forniti in comodato uso e si impegna a sostituire i componenti guasti senza costi aggiuntivi. L’intervento hardware si avvia nel momento in cui MHWeb identifica il guasto specifico. La sostituzione dei componenti guasti è garantita entro 4 ore dall’identificazione del guasto. Se il tempo di intervento ha una durata superiore a 4 ore, il cliente ha diritto al rimborso della quota di canone fisso corrispondente al periodo di interruzione. In questo tempo non è incluso il ripristino dei dati da backup o il riallineamento dei dischi RAID.

Regolamentazione – Limitazioni di responsabilità

Limitazioni di responsabilità

Nessun risarcimento danni potrà essere richiesto a Multimedia Hyper-Web per danni diretti e/o indiretti causati dall’utilizzo o mancato utilizzo del servizio.

Il Cliente solleva integralmente Multimedia Hyper-Webl da qualsiasi responsabilità civile e penale derivante dall’utilizzo illecito, improprio o anomalo del servizio, anche se causato da terzi attraverso il sistema (credenziali del pannello di controllo, servizi) del Cliente.

Multimedia Hyper-Web non è responsabile dei file contenuti nello spazio messo a disposizione e chiunque potrà avere accesso alle informazioni pubblicate dal Cliente sul proprio sito, vista la natura pubblica della rete Internet.

In nessun caso Multimedia Hyper-Web sarà ritenuta responsabile del malfunzionamento del servizio, se il malfunzionamento deriva da guasti, sovraccarichi, interruzioni delle linee di trasmissione dati, linee telefoniche, reti elettriche, reti mondiali e nazionali.

Regolamentazione – Rinnovo, sospensione e cancellazione dei servizi

Rinnovo, sospensione e cancellazione dei servizi

Rinnovo

Il rinnovo di un servizio deve essere effettuato entro e non oltre la data di scadenza del servizio, pena la sospensione dello stesso. Per quanto riguarda i servizi addizionali/aggiuntivi (add-on), questi saranno rinnovati esclusivamente se il servizio principale a cui sono associati è attivo.

Per aiutare nella gestione dei rinnovi, MHWeb invierà 3 messaggi automatici di avviso per ricordare la data di scadenza del servizio. I messaggi arriveranno 15, 7 e 3 giorni prima della scadenza.

Nel caso in cui si scelga il rinnovo automatico attraverso il metodo di pagamento PrePay, MHWeb invierà un solo avviso per ricordare di controllare il saldo ed evitare inconvenienti dovuti al superamento della soglia di credito.

Nel caso, invece, del rinnovo manuale, il pagamento può essere effettuato tramite Carta di Credito, PayPal, Bonifico bancario, MyBank.

Nel caso in cui il metodo di pagamento utilizzato sia il Bonifico, l’evidenza del pagamento non è contestuale al pagamento stesso, a causa dei tempi necessari ai trasferimenti bancari; questo comporta l’attesa di tali tempi tecnici prima che il rinnovo del servizio sia effettivo. Per velocizzare questa procedura, è fortemente consigliato l’invio della notifica del pagamento tramite e-mail all’indirizzo pay@mhweb.it oppure via fax al numero 011 4703171.

Le nostre coordinate bancarie sono consultabili a questo indirizzo Azienda – Dati Amministrativi.

Le condizioni economiche aggiornate per il servizio da rinnovare sono disponibili all’interno del pannello di controllo, collegandosi con le proprie credenziali.

Consigli utili per il rinnovo

  • Procedere al rinnovo del servizio in anticipo, alcuni giorni prima della data di scadenza (la data di scadenza per il successivo rinnovo non subirà anticipi o modifiche). Il rinnovo dei servizi oltre la scadenza è una procedura molto complessa che spesso comporta costi aggiuntivi.
  • È possibile impostare il rinnovo automatico dei servizi nel caso di metodo di pagamento prepagato (Prepay). A tal proposito, è possibile consultare sul nostro sito i dettagli sul metodo di pagamento PrePay.
  • Nel caso di pagamento tramite Bonifico Bancario, considerare i tempi tecnici bancari necessari e notificare il pagamento via e-mail o via fax per velocizzare la procedura di rinnovo.
  • il Cliente è tenuto ad assicurarsi che la propria anagrafica sia aggiornata, con indirizzi e-mail consultati quotidianamente, affinché le varie comunicazioni di servizio recapitate siano lette in tempi brevi.

Sospensione del servizio

In caso di mancato rinnovo, il servizio sarà sospeso il giorno della scadenza e quindi risulterà non più utilizzabile.

I domini associati a servizi scaduti non potranno essere trasferiti. Per trasferirli sarà comunque necessario rinnovare il servizio scaduto o effettuare la registrazione del nome a dominio legato al servizio.

Riattivazione dei servizi scaduti e sospesi

In generale, la riattivazione di servizi rinnovati oltre la data di scadenza, comporta il pagamento del servizio a partire dalla data di scadenza dello stesso.
Per quanto riguarda invece, la riattivazione di domini (associati o meno ad un servizio) rinnovati oltre la data di scadenza, questa potrebbe comportare costi aggiuntivi di riattivazione. Nello specifico:

  • domini .it in REDEMPTION: 7 giorni dopo la scadenza del servizio, i domini .it entrano nello stato di REDEMPTION. Trascorsi, quindi, 7 giorni dalla scadenza, il rinnovo del servizio avrà un costo aggiuntivo di € 40 + IVA.
    ATTENZIONE: oltre 30 giorni dalla scadenza, il servizio verrà cancellato e non potrà più essere recuperato, mentre il dominio tornerà libero per una nuova registrazione.
  • domini .eu in QUARANTENA: alla fine del mese relativo alla scadenza i domini .eu entrano nello stato di QUARANTENA per 40 giorni. Essi potranno essere rinnovati entro la fine del mese della loro scadenza senza costi aggiuntivi. Se rinnovati oltre la fine del mese della scadenza, avranno un costo aggiuntivo di € 30 + IVA.
    ATTENZIONE: oltre i 40 giorni di quarantena, il servizio verrà cancellato e non potrà più essere recuperato, mentre il dominio tornerà libero per una nuova registrazione.
  • domini .com/net/org/info/biz in REDEMPTION: alla scadenza di domini .com/net/org/info/biz, tali domini entrano nello stato di Grace-Period che ha una durata di 28 giorni. Durante questo periodo, il servizio potrà essere ancora rinnovato senza costi aggiuntivi.
    ATTENZIONE: oltre i 28 giorni del Grace-Period questi domini entrano nello stato di REDEMPTION per altri 30 giorni. Durante quest’ultimo periodo, il rinnovo del servizio ha un costo aggiuntivo di € 250 + IVA. Infine, oltre i 30 giorni di REDEMPTION, il servizio verrà cancellato e non potrà più essere recuperato, mentre il dominio tornerà libero per una nuova registrazione.

Cancellazione di un servizio (o di un dominio)

Qualora non venga effettuato il pagamento del rinnovo entro 30 giorni dalla data di scadenza, MHWeb ha la facoltà di cancellare il servizio, nonché tutti i servizi opzionali o addizionali ad esso connessi (tra cui dominio, caselle di posta, servizio DNS, eventuali Host Pointer ospitati nel piano principale, eventuali backup del servizio), anche se questi hanno date di scadenza diverse da quella del servizio principale.

Nel caso di cancellazione, i dati dell’account del servizio saranno rimossi dai nostri server.

ATTENZIONE: un servizio cancellato non potrà essere ripristinato né rinnovato. Inoltre, i domini non rinnovati entro un massimo di 30 giorni dalla data di scadenza, sono soggetti alla cancellazione definitiva e diventano pubblicamente disponibili per la riassegnazione a terzi via back-order o via registrazione diretta.

Regolamentazione – Regole di pagamento, durata del servizio

Regole di pagamento, durata del servizio

Pagamento

Il pagamento dei servizi deve essere effettuato in modo anticipato sia per l’attivazione che per il rinnovo.

MHWeb si riserva il diritto di variare in qualsiasi momento i prezzi dei servizi. Tali variazioni saranno applicabili dal primo rinnovo immediatamente successivo alle variazioni stesse.

Le fatture sono recapitate in formato elettronico via e-mail all’indirizzo di posta fornito dal Cliente.
MHWeb non invia fatture su supporto cartaceo o via fax.

Durata

La durata del contratto può variare a seconda del servizio acquistato: ad es., per i servizi di registrazione di domini e web hosting ha una durata di 12 mesi (365 giorni) mentre mensile, trimestrale, semestrale o annuale per Server Virtuali, Dedicati, Storage.

La durata decorre dal giorno di attivazione del servizio.

La data di attivazione e la data di scadenza di ciascun servizio sono visibili al pannello di controllo, collegandosi con le proprie credenziali. Il pannello di controllo è raggiungibile all’indirizzo https://www.mhweb.it/admin

Regolamentazione – Regole per l’uso di SMTP, Mail Server DEM e Mail Server Dedicato

Regole per l’uso di SMTP, Mail Server DEM e Mail Server Dedicato

I servizi di SMTP, Mail Server DEM e Mail Server Dedicato sono servizi finalizzati alla ricezione (Mail Server Dedicato), invio (anche massivo: Mail Server Dedicato, DEM, SMTP) di messaggi email per domini di posta elettronica. Per tali servizi sono valide le condizioni generali di utilizzo dei servizi oltre alle condizioni di seguito specificate.

L’utilizzo scorretto o improprio dei servizi di posta può provocare l’inserimento in blacklist dell’indirizzo IP in uso al servizio. Consultare a tal fine il paragrafo relativo alle regole nel caso di blacklisting.

Regolamentazione del servizio di SMTP autenticato, limitato o illimitato

Il servizio SMTP autenticato consente l’invio di messaggi di posta elettronica previa autenticazione.

Ogni comunicazione trasmessa con questo servizio deve essere effettuata utilizzando come caselle envelope e mittente (campo From: dell’header) caselle esistenti del dominio per il quale si è acquistato il servizio.

Questo servizio prevede la possibilità di invio massivo di comunicazioni e newsletter, che deve comunque essere effettuato nel rispetto delle normative vigenti e le regole comunemente accettate (netiquette), in particolare:

  • i destinatari devono aver manifestato espresso consenso all’invio;
  • divieto di utilizzare liste di indirizzi email acquistate; potranno essere utilizzati, quindi, per gli invii esclusivamente indirizzi email acquisiti a seguito di conferma (confirmed opt-in o double opt-in);
  • presenza nel messaggio di un link per la cancellazione dalla lista, cancellazione effettuabile con 1 solo click sul link: non va bene, pertanto, la cancellazione effettuata tramite un’email ad un indirizzo a cui rispondere;
  • controllo preventivo e rimozione degli indirizzi fake o errati;
  • rimozione automatica dei bounce.

Qualora MHWeb ricevesse reclami dai destinatari degli invii, inerenti l’invio di email indesiderate tramite tale servizio, potrà richiedere prova della correttezza della procedura di acquisizione degli indirizzi, in mancanza della quale si riserva di sospendere il servizio.

Regolamentazione del servizio di SMTP libero

Il servizio di SMTP libero permette di inviare email da qualsiasi mittente tramite protocollo SMTP. Chi utilizza il servizio è vincolato ad utilizzarlo solo con mittenti nella sua disponibilità. Questo servizio non consente invii massivi o newsletter.

Regolamentazione del servizio Mail Server DEM

Il servizio Mail Server DEM è pensato per l’invio di newsletter e comunicazioni commerciali.

L’invio può essere effettuato se il messaggio ha un mittente (From:) che appartiene al dominio per cui il servizio è acquistato e l’envelope è una casella consultabile in protocollo POP3 di cui devono essere fornite le credenziali al sistema al fine di permettere la cancellazione automatica dei bounce (bounce: email che il sistema non è riuscito a recapitare).

Il numero di email inviabili attraverso il servizio è limitato solo dalle risorse del server ospitante il servizio. L’invio massivo di comunicazioni deve comunque essere effettuato nel rispetto delle normative vigenti e delle regole comunemente accettate (netiquette), in particolare:

  • i destinatari devono aver manifestato espresso consenso all’invio;
  • divieto di utilizzare liste di indirizzi email acquistate; potranno essere utilizzati, quindi, per gli invii esclusivamente indirizzi email acquisiti a seguito di conferma (confirmed opt-in o double opt-in);
  • presenza nel messaggio di un link per la cancellazione dalla lista, cancellazione effettuabile con 1 solo click sul link: non va bene, adesempio, la cancellazione effettuata tramite l’invio di un’email di risposta ad un indirizzo preimpostato o indicato nel messaggio;
  • controllo preventivo e rimozione degli indirizzi fake o errati;
  • rimozione automatica dei bounce.

Qualora MHWeb ricevesse reclami dai destinatari degli invii, inerenti l’invio di email indesiderate tramite tale servizio, potrà richiedere prova della correttezza della procedura di acquisizione degli indirizzi, in mancanza della quale si riserva di sospendere il servizio.

Regolamentazione del servizio Mail Server Dedicato

Il servizio Mail Server Dedicato permette la gestione autonoma di domini e caselle di posta elettronica.

Non ci sono limitazioni all’uso del servizio, salvo che nel caso di invii massivi di posta: in questo caso, infatti, l’invio di comunicazioni massive deve essere effettuato nel rispetto delle normative vigenti e delle regole comunemente accettate (netiquette), in particolare:

  • i destinatari devono aver manifestato espresso consenso all’invio;
  • divieto di utilizzare liste di indirizzi email acquistate; potranno essere utilizzati, quindi, per gli invii esclusivamente indirizzi email acquisiti a seguito di conferma (confirmed opt-in o double opt-in);
  • presenza nel messaggio di un link per la cancellazione dalla lista, cancellazione effettuabile con 1 solo click sul link: non va bene, pertanto, la cancellazione effettuata tramite un’email ad un indirizzo a cui rispondere;
  • controllo preventivo e rimozione degli indirizzi fake o errati;
  • rimozione automatica dei bounces.

Qualora MHWeb ricevesse reclami dai destinatari degli invii, inerenti l’invio di email indesiderate tramite tale servizio, potrà richiedere prova della correttezza della procedura di acquisizione degli indirizzi, in mancanza della quale si riserva di sospendere il servizio.

Blacklisting di un indirizzo IP

L’utilizzo scorretto o improprio dei servizi di posta può provocare l’inserimento in blacklist dell’indirizzo IP in uso al servizio.

  • Nel caso in cui l’indirizzo IP del servizio dedicato (Mail Server Dedicato, Mail Server DEM, SMTP autenticato illimitato) venga incluso in una blacklist, MHWeb si riserva il diritto di sospendere il servizio senza alcun preavviso e il Cliente è tenuto ad attuare tutte le procedure necessarie al delisting (cancellazione dalla blacklist) dell’IP
  • Nel caso in cui il Cliente provochi il blacklisting di un IP condiviso, MHWeb si riserva il diritto di sospendere il servizio senza alcun preavviso e di addebitare al Cliente i costi della procedura di delisting.

Regolamentazione – Regole per l’uso della posta elettronica

Regole per l’uso della posta elettronica

I servizi di hosting sono servizi finalizzati alla ricezione, consultazione, invio di messaggi di posta elettronica. Per tali servizi sono valide le condizioni generali di utilizzo dei servizi oltre alle condizioni di seguito specificate.

Il servizio di posta elettronica prevede la funzionalità di ricezione di email per le caselle configurate, la loro consultazione tramite programmi (client di posta) che utilizzano i protocolli POP3 e IMAP4 oppure tramite webmail (interfaccia web per ricezione/consultazione/invio). Per quanto riguarda l’invio di email, invece, questo è possibile attraverso: la webmail, un servizio SMTP limitato in numero di invii oppure i servizi autenticati eventualmente contrattualizzati a parte.

Il servizio di posta elettronica è volto ad un utilizzo da parte di persone o aziende, nei limiti della normale attività che una persona è in grado di svolgere quotidianamente; quindi, non è consentito ed è un abuso l’invio massivo di email, attività per la quale sono previsti appositi servizi (servizi DEM o servizi SMTP autenticato dedicato). Qualora si rilevasse tale fattispecie di abuso, è facoltà di MHWeb di limitare o sospendere il servizio.

MHWeb, assicurando le garanzie previste dalla legge, si riserva il diritto di variare (in ottica del miglioramento del servizio) le condizioni di utilizzo in qualsiasi momento a sua discrezione. Per approfondimenti consultare: Variazione delle caratteristiche dei servizi

È considerato abuso:

  • l’invio di posta elettronica commerciale o non commerciale non richiesta,
  • la diffusione di virus o di script malevoli,
  • la trasmissione di “mail bombs” con allegati eccessivamente grandi,
  • l’invio di messaggi a caselle non esistenti all’interno del dominio di posta

Ricezione

Invitiamo il Cliente a scaricare regolarmente la propria posta dal server.

Invio

È consentito l’invio di e-mail esclusivamente a destinatari che hanno espresso, in modo anticipato, il consenso alla ricezione dei messaggi.

Gli invii (non massivi) tramite pagine web dovranno avere come mittente un indirizzo e-mail valido, appartenente al proprio dominio.
Messaggi inviati con altri indirizzi potranno essere filtrati, cancellati e non recapitati alla destinazione, anche senza preavviso.

Il formato dei messaggi inviati deve essere di solo testo o HTML.

Ogni comunicazione inviata dev’essere effettuata con un mittente esistente. Inoltre il mittente deve accertarsi, per quanto possibile, della correttezza del destinatario e non rispedire comunicazioni a caselle che hanno già rifiutato l’invio.

Non è consentito l’inserimento di codici eseguibili o script dannosi (ad esempio virus) nei messaggi di posta; MHWeb , inoltre, invita ad adottare tutte le misure necessarie a evitare tale tipo di invio.

Per garantire la compatibilità con lo standard SMTP internazionale, i messaggi HTML non devono superare la lunghezza di 2.048 caratteri per singola riga.

Il traffico dell’attività di posta è senza limiti, quindi non è conteggiato come traffico mensile.

Sconsigliamo l’invio di messaggi e-mail con più di 100 destinatari nell’header. Se la necessità è quella di inviare lo stesso messaggio a più destinatari, consigliamo di effettuare o programmare più invii a gruppi più piccoli di destinatari. Inviando messaggi a più di 100 destinatari nello stesso header, questi potranno essere filtrati, cancellati e non recapitati, anche senza preavviso.

Invio massivo di posta o newsletter

L’invio di newsletter o, in generale, di quantità elevate di messaggi di posta, è consentito ESCLUSIVAMENTE tramite servizi specifici, quali Mail Server DEM, Mail Server Dedicati, SMTP dedicato.

È consentito questo tipo di invio da server dedicati e VPS solo utilizzando come relay il server SMTP interno al server stesso.

L’invio massivo di messaggi di posta elettronica deve essere effettuato secondo il meccanismo di double opt-in, così come previsto dalla vigente normativa.

È responsabilità del Cliente attuare tutte le norme utili ad evitare il blacklisting. Qualora l’invio massivo di messaggi comporti il blacklisting dell’IP associato al servizio, questo verrà sospeso e la riattivazione sarà discrezionale, solo a seguito di attività di delisting (cancellazione da lista) a carico del Cliente, attività che potrà comportare costi aggiuntivi.

L’invio massivo di messaggi in nessun caso può essere effettuato utilizzando domini con il Private Whois.

Non è consentito l’invio massivo di messaggi e-mail da pagine web ospitate sui piani hosting: qualora si verifichi questa eventualità, i messaggi potranno essere filtrati o eliminati senza preavviso.

Non è consentito l’invio massivo di messaggi email dalla webmail: qualora si verifichi questa eventualità, i messaggi potranno essere filtrati o eliminati senza preavviso.

SPAM

Hosting Solutions disattiverà istantaneamente e senza preavviso ogni sevizio dal quale si rileva l’invio di messaggi SPAM.

Regolamentazione – Utilizzo componenti dinamici, script ed eseguibili nei servizi di Hosting

Utilizzo componenti dinamici, script ed eseguibili nei servizi di Hosting

MHWeb fornisce ai propri clienti piani hosting che consentono l’utilizzo di programmi CGI, script ASP, Perl, PHP ed altri programmi eseguibili.

Dal momento che gli script utilizzano più risorse rispetto alle pagine HTML, MHWeb ha definito un’insieme di regole per garantire un corretto funzionamento dei sistemi con contenuti attivi.

Gli script e/o eseguibili devono utilizzare una quantità di risorse medio-bassa. I Clienti che avviano script o programmi che utilizzano un’eccessiva quantità di memoria e/o CPU, sono soggetti a costi addizionali.

Per applicativi che richiedono elevate risorse di sistema sarà opportuna la migrazione del piano su un server dedicato.

Gli script non devono interferire con la configurazione del sistema operativo, del server web o con l’hardware. Esempi di interferenza sono, ma non si limitano a questi, impostazioni di time-out, risorse CPU ed altri parametri predefiniti sul server.

Gli script non devono avere vulnerabilità sfruttabili in modo dannoso dall’esterno. Il Cliente è ritenuto responsabile per malfunzionamenti causati dai propri script, anche se provocati da terzi. È responsabilità del Cliente assicurarsi che i propri script o programmi non siano sfruttabili in modo improprio dall’esterno.

Gli script non possono essere richiamati da altri server nè tramite procedure automatizzate senza previa approvazione di MHWeb. Esempi sono, ma non si limitano a: script lato server utilizzabili in forma automatizzata, contatori pubblici di visite ed altri script accessibili da altri siti.

L’inserimento in pagine web di form/moduli (es. form per contatto, form per commento, etc..) che generano automaticamente email (form-to-mail), deve essere realizzato in modo da impedirne l’utilizzo improprio ed automatico da parte di programmi/script (es. BOT). Un modo per mettere in atto tale controllo dell’invio può essere, ma non si limita a questo, l’utilizzo di tecniche di controllo (es. CAPTCHA) che distinguono se il form in questione è utilizzato da una persona o da un programma (BOT). Inoltre: i messaggi generati da tali form/moduli devono inserire, nel mittente e nell’envelope del messaggio generato dal form, l’indirizzo di una casella esistente nel dominio del sito; lo script di invio del messaggio del form deve accertare la corretta configurazione di un record MX per il dominio a cui afferisce la casella destinazione.

Qualsiasi script o materiale di un sito che causa interruzioni o compromette il corretto funzionamento dei nostri sistemi, danneggia anche altri siti ospitati sul medesimo server, quindi il nostro servizio e la nostra immagine.

MHWeb interromperà senza preavviso il servizio che è causa dell’interruzione o del malfunzionamento dei nostri sistemi, anche senza preavviso. La riattivazione potrà essere attuata compatibilmente con tempi, costi e modalità da noi ritenute opportune.

Qualsiasi script realizzato per attaccare o compromettere un server, comporta l’immediata interruzione del servizio (e/o dell’account) e l’avviamento di apposite procedure legali contro il titolare del servizio. Hosting Solutions sarà l’unico soggetto a valutare ed a decidere se uno script è dannoso o meno.

MHWeb si riserva il diritto di variare in qualsiasi momento le caratteristiche tecniche/tecnologiche e il dimensionamento dei servizi al fine di migliorare il servizio. Per approfondimenti consultare: Variazione delle caratteristiche dei servizi

Regolamentazione – Condizioni di utilizzo dei servizi di hosting

Condizioni di utilizzo dei servizi di hosting

I servizi di hosting sono servizi finalizzati alla pubblicazione di siti web statici e/o dinamici. Per tali servizi sono valide le condizioni generali di utilizzo dei servizi oltre alle condizioni di seguito specificate.

È vietata la pubblicazione di qualsiasi materiale che violi una o più normative internazionali e/o nazionali. Questo include, ma non si limita a: materiale protetto da copyright, materiale legalmente considerato osceno o offensivo, informazioni coperte dal segreto professionale o informazioni che violino le leggi della privacy.

È vietato l’accesso a risorse su server esterni tramite collegamenti su protocolli diversi da HTTP/HTTPS; a titolo d’esempio, ma non esaustivo, è vietato il collegamento a server di database esterni oppure server SMTP esterni. Comunque, anche nel caso di utilizzo di collegamenti HTTP/HTTPS verso server esterni, Hosting Solutions si riserverà il diritto di bloccare tali collegamenti qualore venissero usati impropriamente; a titolo d’esempio, ma non esaustivo, il web-crawling.

MHWeb si riserva il diritto di sospendere o cancellare senza rimborso la disponibilità dei servizi (dalla sospensione dei servizi fino alla cancellazione dell’account) anche senza preavviso, se il Cliente viola una o più clausole della presente regolamentazione.

MHWeb, assicurando le garanzie previste dalla legge, si riserva il diritto di variare (in ottica del miglioramento del servizio) le condizioni di utilizzo in qualsiasi momento a sua discrezione. Per approfondimenti consultare: Variazione delle caratteristiche dei servizi

È espressamente vietato:

  • l’utilizzo di risorse dei servizi di hosting da parte di siti esterni o server esterni; esempi sono – ma non si limitano a – script cgi, files audio, files video;
  • l’invio massivo di email dai piani hosting, a meno che il Cliente abbia sottoscritto un servizio di SMTP dedicato, attenendosi alle norme d’uso di tale servizio;
  • l’utilizzo da piani hosting di server SMTP esterni a Hosting Solutions;
  • l’invio di email con mittenti inesistenti;
  • l’utilizzo dei servizi di hosting per fornire attività di mining di criptovalute, elaborazioni dati in background, counter-server, banner-server o altri servizi cgi volti ad un elevato numero di utenti, senza previa autorizzazione scritta di Hosting Solutions.

Inoltre:

In caso di utilizzo di CMS (Content Management System, es. WordPress, Joomla, etc..), il Cliente è tenuto a mantenere aggiornato il software con tutti gli aggiornamenti (bug fix) disponibili. In caso di utilizzo di software obsoleto per cui non siano più disponibili aggiornamenti (bug fix), Hosting Solutions si riserva il diritto di sospendere il servizio.

L’inserimento in pagine web di form/moduli (es. form per contatto, form per commento, etc..) che generano automaticamente email, deve essere realizzato in modo da impedirne l’utilizzo improprio ed automatico da parte di programmi/script (es. BOT). Un modo per mettere in atto tale controllo dell’invio può essere, ma non si limita a questo, l’utilizzo di tecniche di controllo (es. CAPTCHA) che distinguono se il form in questione è utilizzato da una persona o da un programma (BOT). Inoltre: i messaggi generati da tali form/moduli devono inserire, nel mittente e nell’envelope del messaggio generato dal form, l’indirizzo di una casella esistente nel dominio del sito; lo script di invio del messaggio del form deve accertare la corretta configurazione di un record MX per il dominio a cui afferisce la casella destinazione.

I clienti potranno depositare nello spazio associato ai servizi acquistati, dati tra cui testi, immagini, database e altri documenti di proprietà. Hosting Solutions non tratterà i dati che il Cliente inserisce nello spazio associato al servizio acquistato, che è un’area pubblicamente disponibile tramite Internet. Anche adottando le necessarie misure di sicurezza, i dati presenti su Internet sono per la loro natura dati pubblici. La regolamentazione del nostro servizio vieta l’utilizzo dello spazio web per depositare e trattare dati sensibili on-line, per depositare dati che violino i diritti della privacy o di copyright.

Regolamentazione – Variazione delle caratteristiche dei servizi

Variazione delle caratteristiche dei servizi

MHWeb si riserva il diritto di variare in qualsiasi momento le caratteristiche tecniche/tecnologiche dei servizi.

Le variazioni potranno essere integrative, migliorative per ottimizzare il funzionamento del servizio o limitative per restringere alcune funzionalità.

Ogni variazione sarà pubblicata nella scheda del servizio presente sul sito.

Le variazioni integrative potranno essere applicate o meno alle vecchie sottoscrizioni a seconda della complessità tecnica della modifica del servizio. Pertanto potranno essere adottate innovazioni o tecnologie non implementabili sui server di produzione che ospitano sottoscrizioni già in essere.

Qualora il Cliente desideri beneficiare delle nuove tecnologie, introdotte successivamente all’attivazione del servizio, potrà richiedere l’upgrade del servizio oppure disdirlo ed acquistare un nuovo piano.

NOTA BENE Se un servizio già attivo, oggetto dell’aggiornamento (upgrade) o del trasferimento su un nuovo server, ha servizi aggiuntivi attivi (es. Host Pointer aggiuntivi), la disdetta del servizio principale comporta la cancellazione anche dei servizi aggiuntivi collegati; nel caso, quindi, di servizi principali disdetti per beneficiare della nuova versione degli stessi, i servizi aggiuntivi associati al vecchio servizio dovranno essere nuovamente sottoscritti e/o aggiornati per essere associati al servizio aggiornato.

Per dettagli consultare la pagina relativa all’upgrade presente in ogni sezione del nostro sito (ad es. per la sezione Domini Domini – Upgrade)

Go Top